Borsa lavoro turismo puglia 2022, il nuovo sistema di incontro domanda offerta di lavoro nel turismo online | Fondo sostegno alla genitorialita’ – ed. 2022 | Nuovo avviso – fondo pubblico-privato per il sostegno alla genitorialitĂ  e alla conciliazione vita-lavoro | Misure di rafforzamento della prevenzione e sicurezza dei luoghi di lavoro – contributi a favore delle aziende | Esaurimento risorse – interventi a sostegno dei lavoratori – emergenza covid 2021 | Intervento straordinario emergenza covid – anno 2021 | Servizio assistenza ai lavoratori 2021 | Agosto 2020 – chiusura uffici | Servizio assistenza lavoratori – sussidio covid19 | Aggiornamento formazione e attivita’ formativa obbligatoria 2020 emergenza covid19 | Primi 106 milioni per la cassa integrazione in deroga di tutti i lavoratori dipendenti. | Chiusura uffici al pubblico – emergenza corona virus. | Borsa lavoro turismo puglia 2020 – avvicinare il mondo giovanile professionalmente qualificato alle imprese turistiche del territorio – presentazione alla stampa | Fondo assistenza lavoratori – esito istruttoria commissione del 10.02.2020 | Borsa lavoro turismo puglia 2020 – avvicinare il mondo giovanile professionalmente qualificato alle imprese turistiche del territorio | Ripartono i corsi gratuiti 2020 organizzati da ebtpuglia | Sussidi a favore dei lavoratori 2019-2020 | Procedure rimborso quote erroneamente versate a ebt | Rinnovata la presidenza ebt-puglia per il quadriennio 2019-2023 | Regolamento generale sulla protezione dei dati – seminario di approfondimento | Nuovo calendario corsi formazione 2017-2018 | Formazione obbligatoria in materia di sicurezza ed igiene | Rimborso retta scolastica | Corso barman – lecce | Servizi di assistenza a favore dei lavoratori | Corso di responsabile piscine e addetto agli impianti tecnologici | Servizi assistenza ai lavoratori | Formazione obbligatoria in materia di igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro – elenco definitivo dei centri di formazione esterna (cfe) convenzionati | Corsi professionalizzanti 2017 – area gargano | Nuovi servizi | Nuovo sito online | Formazione obbligatoria in materia di igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro – aggiornamento | Formazione obbligatoria in materia di igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro | Borse di studio a.s.-a.a. 14-15 | Incentivi per le imprese che attivano il contratto di apprendistato | Programma formativo novembre 2016 – febbraio 2017 | Formazione obbligatoria in materia di igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro – programma attivita’ formative 2016 |
immagine grande

Turismo, Formazione e Lavoro
in Puglia

Food & Beverage

22LE25CP – Corso per Barman – Lecce – 10 Maggio 2022

Il corso per “BARMAN” si propone di fornire le conoscenze di base necessarie per tutti coloro che intendono intraprendere l’attività lavorativa di Barman.

Attualmente la figura del barman è particolarmente richiesta all’interno dei pubblici esercizi, per la preparazione e la somministrazione di cocktail di tendenza. Il barman è il professionista specializzato nella miscelazione delle bevande e nella preparazione di cocktail, aperitivi e long drink con un’approfondita conoscenza delle materie prime, dei prodotti  e delle attrezzature da utilizzare.

Il corso articolato in moduli  teorici e pratici in laboratorio, avrà una durata di n.48 ore articolate in n.12 incontri da 4 ore ciascuno.

A conclusione del corso è prevista una verifica finale per i partecipanti attraverso la realizzazione di una cocktail competition, durante la quale gli allievi del corso dovranno preparare un solo drink miscelato e decorato a piacimento che verrà valutato da una giuria selezionata, composta da professionisti del settore.

I corsi saranno tenuti dal docente, esperto del settore, Danilo De Rinaldis.

Focus sul Corso

  • Conoscenza della merceologia
  • Metodi di estrazione dei distillati
  • Conoscenza e corretto utilizzo dei prodotti per la miscelazione
  • Tecniche e metodi di versaggio per la costruzione dei drink
  • Mise en place e conoscenza dell’attrezzatura
  • Studio e realizzazione di cocktails internazionali
  • “Speed Working”: costruzione simultanea per la realizzazione di molteplici drink
  • Realizzazione di guarnizioni complementari, opzionali e festival
  • Basi di Barman management
  • Utilizzo di impianti per la spillatura e conoscenza dei metodi di produzione di birra
  • Nozioni teorico/pratiche sul ruolo del barista
  • Introduzione nel mondo del bartending avanzato e realizzazioni di spume chips e confetture di produzione home made
  • Esame finale con preparazione di un drink da parte dell’allievo

Calendario didattico

GIORNO 1 presso Sartoria degli Spiriti

  • merceologia
  • macerazione
  • fermentazione
  • distillazione
  • avvicinamento alla birra
  • conoscenza dei prodotti alcolici

GIORNO 2 presso Sartoria degli Spiriti:

  • introduzione al Bartending
  • conoscenza della stazione di lavoro
  • presentazione attrezzature di lavoro
  • free pouring

GIORNO 3 presso Sartoria degli Spiriti:

  • tecniche di versaggio
  • conoscenza del giusto dosaggio attraverso metodi di misura anglosassone, oz
  • forehand/backband

GIORNO  4 presso Sartoria degli Spiriti:

  • tecniche di versaggio
  • vpuor / fore and back
  • utilizzo del iegger
  • conoscenza tipologia bicchieri

GIORNO  5 presso Sartoria degli Spiriti:

  • tecniche di preparazione drink
  • build
  • mix and  pour
  • shache and pour

GIORNO 6 presso Sartoria degli Spiriti:

  • preparazione guarnizioni
  • complementari
  • opzionali

GIORNO  7 presso Sartoria degli Spiriti:

  • festival
  • disidratati
  • polveri aromatiche
  • crustas

GIORNO 8 presso Sartoria degli Spiriti:

  • tecniche di preparazione
  • shake e strain
  • muddle

GIORNO 9 presso Sartoria degli Spiriti:

  • cenni di caffetteria
  • esercitazioni pratiche

GIORNO 10 presso Sartoria degli Spiriti:

  • cenni sulla birra

GIORNO 11 presso Sartoria degli Spiriti:

  • Cenni sul vino

GIORNO 12 presso Sartoria degli Spiriti:

  • Esercitazione pratica – Versaggi e once.

 

GIORNO 13 presso Sartoria degli Spiriti:

  • ESAME FINALE – Cocktail competition e consegna attestati
Durata
  N. 52 ore:  di cui 48 ore divise in 12 lezioni teorico/pratiche da 4 ore + 1 giornata da 4 ore dedicata all’esame finale con preparazione di Cocktail
approfondisci

22BA11CP – Corso: L’arte dell’impiattamento – BARLETTA 29-31.03.2022

L’ARTE DELL’IMPIATTAMENTO di Alessandro Pizzuto

Programma corso
La prima parte del corso sarĂ  dedicata alle linee generali circa le nuove tecniche di impiattamento fondate su due caratteri fondamentali: semplicitĂ  e leggerezza.
La seconda parte invece, sarà incentrata sull’impiattamento di alcuni piatti che variano come ingredienti e come tipologia di presentazione.

• La ristorazione moderna è ormai lontana dal concetto di abbondanza, preferendo una estetica fondata sulla essenzialità in cui l’ingrediente principale è sempre in primo piano, decorato con elementi secondari che servono ad esaltarne l’aspetto.
In questa ottica si inseriscono tutti quegli ingredienti che servono a decorare un piatto:
salse, germogli, polveri e croccanti.
Verranno analizzati questi ingredienti, la loro preparazione e il loro utilizzo, gli attrezzi utili e la loro disposizione sul piatto.

• Fondamentale è il tipo di piatto che viene utilizzato per ogni portata, verranno quindi indicati i piatti da utilizzare per ogni cibo come ad esempio i risotti, la pasta, la carne, i dessert.

• Una particolare attenzione verrà riservata agli accostamenti cromatici e alle diverse consistenze utili ad esaltare l’ingrediente principale

SVOLGIMENTO
Il programma prevede n°2 moduli, in due giorni, durante i quali si alterneranno momenti dedicati alla teoria attraverso lezioni frontali e attività pratiche in cui verranno realizzati differenti piatti a dimostrazione delle tecniche illustrate, per rendere visibile l’aspetto che un piatto dovrebbe avere per essere appetibile anche alla vista.
I° Modulo 5 ore
– Lavorazione e impiattamento antipasti
• Tartare di fassona, senape al miele, chips di polenta, micro ortaggi e ravanelli alla griglia
• Flan di topinambur, agretti aglio, olio e peperoncino, fonduta di parmigiano
• Sashimi di gambero rosso, maionese vegana e asparagi
– Lavorazione e impiattamento primi piatti
• Risotto al latte di bufala, pepe affumicato e polvere di pomodoro
• Spaghetto al burro, salsa teriaki, carpaccio di tonno rosso e pane tostato
• Fusillone con asparagi in due consistenze e uovo di quaglia affumicato
II° Modulo 5 ore
– Lavorazione e impiattamento secondi
• Merluzzo al vapore, crema di piselli, nero di seppia, yogurt e riso soffiato
• Filetto di manzo alla brace, sponsale alla griglia e patate arrosto
• Millefoglie di cavolo in due consistenze e parmigiano
Lavorazione e impiattamento dessert
• Brownie alla nocciola, ananas arrosto, miele e peperoncino
• Crema calda al limone, croccante al fondente e mele in tempura
• Semifreddo fragola e menta, caramello salato e anacardi

DURATA DEL CORSO 10 ore
Il corso si terrĂ  in presenza.
Si svolgerĂ  nei seguenti giorni 29 e 31 marzo dalle ore 9.00 alle ore 14.00

DOCENTE
Il corso sarĂ  tenuto dallo Chef Alessandro Pizzuto

approfondisci

22BR10CP – CORSO DI ABBINAMENTO CIBO-VINO – BRINDISI – 09.03-02.05.2022

Lo scopo del corso, insieme a quello della conoscenza approfondita del vino, degli aspetti tecnici e dei suoi accostamenti alle pietanze, è quello di apprendere le strategie migliori per proporre il vino nella ristorazione, creando maggiori profitti per l’attivitĂ .

E’ previsto un percorso formativo di 40 ore di lezioni di didattica frontale e degustazione.

 

approfondisci

22LE01CP – Corso per Bartender 1/2022 – Lecce – 17.01.2022

Il corso per “BARTENDER” si propone di fornire le conoscenze di base necessarie per tutti coloro che intendono intraprendere l’attività lavorativa di Bartender.

Attualmente la figura del bartender è particolarmente richiesta all’interno dei pubblici esercizi, per la preparazione e la somministrazione di cocktail di tendenza. Il Bartender è il professionista specializzato nella miscelazione delle bevande e nella preparazione di cocktail, aperitivi e long drink con un’approfondita conoscenza delle materie prime, dei prodotti  e delle attrezzature da utilizzare.

Il corso articolato in moduli  teorici e pratici in laboratorio, avrà una durata di n.48 ore articolate in n.12 incontri da 4 ore ciascuno.

A conclusione del corso è prevista una verifica finale per i partecipanti attraverso la realizzazione di una cocktail competition, durante la quale gli allievi del corso dovranno preparare un solo drink miscelato e decorato a piacimento che verrà valutato da una giuria selezionata, composta da professionisti del settore.

I corsi saranno tenuti dal docente, esperto del settore, Danilo De Rinaldis.

Focus sul Corso

  • Conoscenza della merceologia
  • Metodi di estrazione dei distillati
  • Conoscenza e corretto utilizzo dei prodotti per la miscelazione
  • Tecniche e metodi di versaggio per la costruzione dei drink
  • Mise en place e conoscenza dell’attrezzatura
  • Studio e realizzazione di cocktails internazionali
  • “Speed Working”: costruzione simultanea per la realizzazione di molteplici drink
  • Realizzazione di guarnizioni complementari, opzionali e festival
  • Basi di Barman management
  • Utilizzo di impianti per la spillatura e conoscenza dei metodi di produzione di birra
  • Nozioni teorico/pratiche sul ruolo del barista
  • Introduzione nel mondo del bartending avanzato e realizzazioni di spume chips e confetture di produzione home made
  • Esame finale con preparazione di un drink da parte dell’allievo

Calendario didattico

GIORNO 1 presso Sartoria degli Spiriti

  • merceologia
  • macerazione
  • fermentazione
  • distillazione
  • avvicinamento alla birra
  • conoscenza dei prodotti alcolici

GIORNO 2 presso Sartoria degli Spiriti:

  • introduzione al Bartending
  • conoscenza della stazione di lavoro
  • presentazione attrezzature di lavoro
  • free pouring

GIORNO 3 presso Sartoria degli Spiriti:

  • tecniche di versaggio
  • conoscenza del giusto dosaggio attraverso metodi di misura anglosassone, oz
  • forehand/backband

GIORNO  4 presso Sartoria degli Spiriti:

  • tecniche di versaggio
  • vpuor / fore and back
  • utilizzo del iegger
  • conoscenza tipologia bicchieri

GIORNO  5 presso Sartoria degli Spiriti:

  • tecniche di preparazione drink
  • build
  • mix and  pour
  • shache and pour

GIORNO 6 presso Sartoria degli Spiriti:

  • preparazione guarnizioni
  • complementari
  • opzionali

GIORNO  7 presso Sartoria degli Spiriti:

  • festival
  • disidratati
  • polveri aromatiche
  • crustas

GIORNO 8 presso Sartoria degli Spiriti:

  • tecniche di preparazione
  • shake e strain
  • muddle

GIORNO 9 presso Sartoria degli Spiriti:

  • cenni di caffetteria
  • esercitazioni pratiche

GIORNO 10 presso Sartoria degli Spiriti:

  • cenni sulla birra

GIORNO 11 presso Sartoria degli Spiriti:

  • Cenni sul vino

GIORNO 12 presso Sartoria degli Spiriti:

  • cocktail competition e consegna attestati
Durata
  N. 48 ore  – 12 lezioni da 4 ore
approfondisci

21BA95IP – FOOD & BEVERAGE: procedure organizzative del reparto cucina – 30.11.2021 – CONVERSANO

26 Conversano (BA)

Descrizione della formazione

Si intende per tale il lavoratore a cui è affidata, in strutture organizzative particolarmente complesse con elevato livello di servizio, a responsabilitĂ  della conduzione e della pianificazione di tutti i servizi di ristorazione rispondendo dell’organizzazione dei servizi e formulando standard di qualitĂ , quantitĂ  e costo.

Obiettivi del corso

Il corso si pone come obiettivo quello di fornire al discente una visione d’insieme di tutti gli strumenti basilari per una corretta gestione delle aziende che operano nel settore della ristorazione. Gli argomenti affrontati vanno dall’analisi della tipologia dei costi all’uso dei modelli di analisi del menù secondo diversi autori del panorama scientifico. Alla fine del corso i discenti avranno una conoscenza più ampia delle moderne tecniche di gestione manageriale.

Compiti e principali attivitĂ 

Le principali attivitĂ  riguardano:

  • controllo del rispetto degli standard di qualitĂ  dei prodotti-servizi; controllo dell’igiene di locali, attrezzature da cucina, impianti destinati alla preparazione, conservazione e consumo di cibi e bevande.
  • strategie per l’organizzazione di eventi non ordinari, quali ad esempio buffet, meeting, convegni, cene a tema, ecc.
  • Dal piccolo incontro ai grandi ricevimenti, deve essere in grado di formulare servizi personalizzati e progettati su misura. In tal senso cura l’allestimento del buffet per ogni occasione conviviale, supervisionando i menĂą, l’allestimento dei piatti ed effettuando sopralluoghi sul luogo dove verrĂ  svolto l’incontro.
  • Collabora con la direzione generale per la definizione degli obiettivi specifici (volumi di utenza, margini di contribuzione ecc.) operando nella scelta delle strategie, delle tattiche e dei metodi da adottare per raggiungerli.
  • Definisce, propone ed esegue il budget della funzione ristorazione, d’intesa con il direttore ed il responsabile marketing, se presenti.
  • Appronta i piani di approvvigionamento e definisce il livello qualitativo e quantitativo delle scorte minime.
  • Fissa gli standard di peso dei cibi e delle bevande in collaborazione con il cuoco, permettendo appropriati controlli sui costi e sulle quantitĂ .
  • Seleziona e controlla i fornitori perseguendo il giusto punto di equilibrio qualitĂ /prezzo.
  • Redige, in collaborazione con il personale di cucina i menĂą del giorno e dei banchetti, organizza i reparti, lo stoccaggio delle merci e sovrintende ai piani di sanitizzazione dei locali. All’interno di una struttura alberghiera coordina il lavoro con i capi servizio di cucina, bar, sala ristorante e cura l’esecuzione del servizio in camera.
  • Verifica il grado di soddisfazione della clientela e appronta eventuali correttivi per migliorare l’efficienza del servizio. In linea con le politiche di formazione definite dal responsabile delle risorse umane cura l’addestramento del personale a lui affidato.

Programma del Corso

• Fattori della produzione e processi produttivi nella ristorazione
• Il ciclo della produzione
• Incidenza dei costi e la loro tipologia
• Il costo della produzione (il food-cost).
• Il margine di contribuzione e margine commerciale.
• La costruzione del budget nella ristorazione.
• Pricing: come determinare il prezzo di vendita di un prodotto.
• Il metodo del mark up e del moltiplicatore
• Come si calcola il prezzo del vino in bottiglia o al calice
• Il revenue management nella ristorazione
• Che cos’è il RevPash e come si calcola
• Il break even point e le sue applicazioni.
• Il budget delle di esercizio.
• Gli indicatori operativi ed economici.
• Analisi del menù: popolarità, margine di contribuzione e food-cost.
• Come si costruisce un menù
• Le 6 regole fondamentali per la costruzione di un menù
• Il menù engineering: la matrice della Boston consulting group
• Il metodo di analisi delle vendite secondo Pavesic, Miller e Kasavana
• Il Marketing della ristorazione
• Il Marketing mix, le 4 leve fondamentali
• Il ciclo di vita del prodotto
• Il modello di M. Porter
• La qualità del servizio
• Il servizio al ristorante
• Come gestire un reclamo
• Le 3 regole del successo
• La gestione delle risorse umane
• I reparti della ristorazione alberghiera
• Cosi si seleziona il personale
• La formazione del personale
• La gestione del team nella ristorazione
• La gestione dei conflitti del personale
• Le magnifiche 4 compagnie nel mondo alberghiero e della ristorazione
• I fondi interprofessionali

Destinatari

Dipendenti presso Ristoranti commerciali di qualsiasi tipologia, ristoranti d’albergo, societĂ  di catering, imprese di ristorazione veloce (fast-food).

Situazione tipo di lavoro

Si relaziona, internamente, con lo staff di sala e di cucina e, verso l’esterno, con i fornitori ed i clienti piĂą importanti. L’attivitĂ  si svolge prevalentemente in azienda, in sala e in cucina, come pure nel reparto amministrativo e contabilitĂ . I ritmi di lavoro dipendono in gran parte dal tipo di impresa in cui si opera: in albergo i ritmi saranno quelli eventualmente stagionali o di maggior afflusso della clientela; se si lavora nel segmento banchetti invece, potranno essere del tutto diversi. Comunque in genere si presta servizio con orari irregolari.
Risponde normalmente al direttore generale della struttura. L’autonomia di tale figura professionale e di grado piuttosto elevato.

Docente
Michele Cappelli.
Calendario:
GIO 30 NOV: 17,30-20,30; – 3 ore
VEN 3 DIC: 17,30-20,30; – 3 ore
MAR 7 DIC: 17,30-20,30; – 3 ore
GIO 9 DIC: 17,30-20,30; – 3 ore
VEN 10 DIC: 17,30-20,30; – 3 ore
MAR 14 DIC: 17,30-20,30; – 3 ore
GIO 16 DIC: 17,30-20,30; – 3 ore
VEN 17 DIC: 17,30-20,30; – 3 ore
MAR 21 DIC: 17,30-20,30; – 3 ore
MER 22 DIC: 17,30-20:30; – 3 ore
GIO 23 DIC: 17:30-20:30; – 3 ore
Per un totale di ore previste pari a 33.
approfondisci

CATEGORIE

Per scoprire i corsi in atto, utilizza il motore di ricerca qui sotto, o naviga per categorie dal menĂą a destra