FONDO DI FLESSIBILITA’ DEL LAVORO

L’Ente Bilaterale del Turismo, essendo risultato, attraverso un avviso pubblico, soggetto idoneo alla erogazione di sostegni per le politiche di conciliazione dei tempi, unitamente al Dipartimento Pari opportunità della Regione Puglia, ha sottoscritto, lo scorso 1 giugno, una convenzione con l’Assessorato regionale alle Politiche del Welfare. Tale convezione rende operativo il fondo per la flessibilità del lavoro costituito presso l’Ente Bilaterale del Turismo Puglia.
La costituzione di questo fondo rappresenta una prima sperimentazione sulla volontà di rispondere alle esigenze di conciliare i tempi di vita e quelli di lavoro.
La carenza di servizi per le famiglie, e la necessità delle lavoratrici e dei lavoratori di assolvere all’accudimento dei figli o dei genitori anziani, richiede strumenti di sostegno capaci di governare le mutate esigenze sociali.
Il fondo, con le proprie risorse, rafforza alcune misure già previste dalla legislazione vigente e dalla contrattazione collettiva, puntando sul sostegno del reddito e della contribuzione nel caso di ricorso al lavoro part-time, sulla integrazione del reddito nell’utilizzo dei congedi parentali, e a sostegno della maternità prevede l’integrazione del reddito nel ricorso all’astensione facoltativa.
Per la realizzazione degli interventi previsti dal fondo sono stati stanziati 375.000 euro da parte della Regione Puglia e 50.000 euro dall’ EBT- Puglia.
Gli interventi di sostegno verranno erogati attraverso un avviso pubblico che l’Ente Bilaterale del Turismo ha già predisposto in data 11.06.2012 e che sarà pubblicato nelle prossime settimane, mentre i beneficiari sono tutte le lavoratrici ed i lavoratori che abbiano la condizione per accedervi e che siano aderenti all’EBT-Puglia alla data del 19.04.2012.
Il progetto è stato condiviso e approvato dai soci dell’Ente, malgrado il voto contrario del rappresentante della Filcams-Cgil.
Il Presidente dell’EBT-Puglia, Giuseppe Zimmari, esprime soddisfazione per il risultato raggiunto pur nella consapevolezza che il sostegno non copre tutte le richieste, ma in questa fase politica di profonda incertezza è importante valorizzare la coerenza politica della Regione Puglia che punta sui valori del lavoro e della famiglia attraverso politiche di welfare che sostengono il lavoro e rafforzano i legami familiari.
Così come và valorizzato un metodo di lavoro ed un modello di relazioni che metta insieme risorse pubbliche e contributi privati a sostegno di un modello sociale inclusivo e partecipativo.